Maschettone

Un cacciatore di tesori con difetti di pronuncia

Description:

Maschettone è un umano del Thay, probabilmente di origine non nobile, che si è specializzato nel razziare dungeon e rovine. È di corporatura media, ha l’aspetto un po’ trasandato tipico del viaggiatore, ed è facilmente distinguibile per il suo cappello a tesa larga, il suo giubbotto di cuoio borchiato, e i suoi stivali da cavallerizzo. Un’altra delle sue caratteristiche che saltano all’occhio è la sua “zeppola”, ha difficoltà nel pronunciare le S e parla grosso modo come Gatto Silvestro.
È un personaggio versatile, ricco di competenze ed assi nella manica per salvarsi da ogni situazione: si è dimostrato un buon combattente nel corpo a corpo, dove brandisce una spada corta, ed è altrettanto valido con il suo arco corto; è in grado di levitare, e può ridurre le sue dimensioni sino a quelle di un topo. Non è chiaro se queste abilità gli siano conferite da oggetti magici o se sia anche in grado di lanciare incantesimi, o se possieda abilità magiche o straordinarie.
Maschettone sembra aver studiato archeologia: è infatti un ottimo conoscitore del Mulan antico, e sembra essere in grado di interpretare i geroglifici di Delhumide.
È un tipo di poche parole, molto prudente, ma non sembra malvagio. Di certo è molto interessato ad arricchire il suo patrimonio, l’ha dimostrato in più di un’occasione da quando viaggia con il gruppo.

Bio:

Si sa ben poco del Maschettone passato, molto probabilmente ha studiato e si è allenato in un’Accademia o in una Gilda dei Ladri, date le sue competenze. Sembra aver avuto una carriera di tutto rispetto, dato che ha tenuto testa a nemici potenti, uscendone spesso illeso, e guadagnandosi un buon patrimonio di oggetti magici.
Poco prima dell’arrivo dei personaggi a Delhumide, Maschettone viaggiava con un gruppo di avventurieri, con il sicuro intento di saccheggiare le rovine della città. Il gruppo sembra però essere caduto vittima di un agguato di alcuni demoni, e Maschettone sembra essere l’unico sopravvissuto (forse grazie alle sue capacità di fuga fuori dal comune).
È stato reclutato con la forza dal gruppo, stanato in un buco dopo aver tentato la fuga nascondendosi in una crepa. In cambio della sua vita ( e della vendetta sull’Hezrou che ha sterminato il suo precedente gruppo), Maschettone ha offerto i suoi servigi per aiutare il gruppo a razziare il quartiere dei templi di Delhumide. Si è rivelato indispensabile nell’individuare il Tempio Sepolto di Anhur, e nel rintracciare l’entrata al Tempio Blasfemo di Sobek. Ha salvato la vita a Sith Calandril e Krun Terranova, disperdendo un gruppo di Rast che ha assaltato di notte il gruppo, in serie difficoltà dopo uno scontro acceso con alcuni costrutti evocati dall’hezrou.
Spesso silente, ha seguito il gruppo, suo malgrado, sin nell’Acheronte, dopo aver riscattato la Sfera Planare richiesta dal Diavolo Seduto.
Ha espresso notevole disappunto in questa scelta del gruppo, che lo ha allontanato dalla sua missione principale, ovvero saccheggiare le rovine dei templi. Ha sempre combattuto per i suoi nuovi compagni, ma ha dimostrato per la prima volta una certa infelicità quando il gruppo ha attirato le ire di Ibixian, il giovane drago rosso, tentando la fuga attraverso le crepe di una frana, ma è stato fermato da Cobalion.
Tuttavia, Maschettone non ha abbandonato i suoi compagni, e li ha seguiti sin nel fortino delle Sorelle Cacciaguida, tentando una missione stealth che purtroppo è fallita. Si trova ora con loro nei cunicoli dei goblin al servizio di Zmuzz, in veste di accompagnatore di un Sith Calandrli improvvisatosi mercante, e sembra avere tutta l’intenzione di usare le sue abilità per attingere dai tesori custoditi dal drago e dai goblinoidi.

Maschettone

Paura e Delirio nel Thay ProgenieBovina