Nejri

Un arcanista dai notevoli poteri

Description:

Tutto ciò che si sa di Nejri proviene dalla bocca dei suoi servitori.
Una cosa certa è che Nejri è un abile usufruttore di energia arcana, capace di disporre di potenti mezzi come semipiani elementali, custoditi da creature potenti come djinni ed efreeti, e strumenti magici dalla potenza prossima a quella di un mithal, come le potenti illusioni che tengono nascosto il suo cubo nell’Acheronte, o che permettono al suo maniero situato sullo stesso piano di spostarsi con il teletrasporto.
Un’altra caratteristica, rivelata da Squizzo, consiste nella poliedricità delle sue forme: non si sa bene esattamente cosa sia, ma in passato si è presentato sotto varie fattezze umanoidi, a seconda del caso.
Lo stesso Squizzo ci ricorda che Nejri ha un carattere accomodante, è molto bravo a farsi alleati, ma è altresì paranoico e cade facilmente in preda all’ira. Tutti i suoi possedimenti finora visitati dal gruppo nascondono insidie, sfide, trappole. Egli stesso si fida poco dei suoi sottoposti, nessun altro infatti conosce le soluzioni ai complicati enigmi che spesso celano l’ingresso anche ad alcune semplici stanze.
Altro lato che emerge dalle descrizioni degli altri, è la sua ossessione per gli “esperimenti”, di cui non si conosce bene la natura: ha passato gran parte della sua vita a lavorare su qualcosa che custodisce gelosamente.

Bio:

Le prime tracce di Nejri risalgono a circa duemila anni fa. È probabile che abbia avuto un ruolo nella caduta di Delhumide, antica città Mulhorandi, e di conseguenza nella liberazione del Thay. Con l’aiuto del mago rosso Zlodis, infatti, Nejri fu responsabile di numerosi interventi magici atti a contrastare le forze imperiali con magia elementale e con evocazioni di creature affini alle energie elementali, come il Diavolo Seduto.
Successivamente, Nejri ha avuto in dono il tomo De Partibus Mortuorum da Ral Tam, per i favori a lui recati durante la guerra.
Il resto degli eventi attribuibili a Nejri non ha una data precisa: probabilmente prima della guerra, Nejri ottiene il dominio su almeno quattro piccoli semipiani, e padroneggia il viaggio planare grazie ad una serie di sfere, che fungono da chiavi d’accesso. Possiede altresì un maniero su di un piccolo cubo nell’Acheronte, protetto da potenti incantesimi di illusione e teletrasporto.
È probabilmente in un lasso di tempo successivo alla guerra tra Thay e Mulhorandi che Nejri si concentra maggiormente sui suoi esperimenti. In questi anni Squizzo diventa un suo sottoposto, così come Dalfag.
Si sa poco altro di lui.
Attualmente il suo status è ignoto. Squizzo ci ricorda che Nejri non torna al maniero da molto, MOLTO tempo, anche se non è chiaro se questo lasso di tempo comprenda anni o addirittura secoli.

Nejri

Paura e Delirio nel Thay ProgenieBovina