Ramantathur

Il campione di Anhur che patrocinia il Tempio Sepolto

Description:

Ramantathur ha fattezze umane, sembra particolarmente in forma, indossa armature, scudi ed armi palesemente consacrate al dio Anhur. Dal suo volto perfetto traspare l’essenza divina di cui è imbevuto: non ha pupille visibili, e le cornee sembrano sfere dorate. Per il resto, dimostra le fattezze tipiche degli antichi Mulhorandi, la carnagione scura e i capelli raccolti in trecce.
È un tipo alquanto serafico e bendisposto nei confronti dei pochi visitatori con cui entra in contatto, ma sembra sapere il fatto suo e sembra pronto ad una rapida controffensiva, in caso di razziatori o seguaci di divinità oscure. Non sembra tuttavia farsi molti problemi a collaborare con personaggi loschi, pur di seguire l’agenda del suo dio.
Il suo contatto con Anhur gli conferisce alcuni poteri strabilianti, sembra in grado di vedere al di là del semplice piano materiale, e non sembra invecchiare.

Bio:

È certo che Ramantathur abbia almeno duemila anni, dato che risiede nel Tempio di Anhur dai tempi della guerra di indipendenza del Thay. Fu evidentemente scelto come Campione di Anhur dagli Alti Sacerdoti, nella speranza che la guida di una divinità guerriera come appunto Anhur potesse risolvere per il meglio la guerra contro i Thayani. Alcuni disastri e smottamenti hanno sotterrato il suo tempio, e Ramantathur, a causa dei suoi voti, non può abbandonare la struttura. Ha continuato ad allenarsi e pregare, restando in contatto con il suo dio, che lo aggiornava sugli eventi circostanti, per molti, lunghissimi anni, durante i quali è probabilmente venuto a contatto con pochissime altre persone. L’arrivo del gruppo, guidato da Maschettone, in cerca di tesori, ha interrotto una solitudine probabilmente molto duratura.
Ramantathur ha avvertito il segno di una costrizione sui destini dei personaggi, ed ha proposto loro la libertà in cambio dell’assassinio dei sedicenti Campioni di alcuni altri templi di Delhumide, che in realtà sono foraggiati da divinità esterne al pantheon Mulhorandi, o peggio, da signori dei demoni.
Il gruppo non ha più visto Ramantathur dopo aver accettato la prima missione, ovvero l’assassinio del campione di Sobek.

Ramantathur

Paura e Delirio nel Thay ProgenieBovina